Le cronache del GEB

 

Bardonecchia

19 Febbraio 2012

Rieccoci puntuali con l'ormai immancabile resoconto della splendida gita GEB sulle nevi di Bardonecchia

Questa volta la “tentazione” di una bella sciata ha dato i suoi frutti: il pullman, puntuale alle ore 05,00 alle “Piscine”, era praticamente esaurito in ogni ordine di posto…

Il meteo preannunziava piogge nell’area dell’Isola, ma lassù in Val di Susa era “promesso” un bel sole…

E così è stato!

Sin dal nostro arrivo (ore 09,00 circa, dopo un bel viaggetto…) Bardonecchia (1.312 m) ci ha accolti con una splendida giornata soleggiata, con rare nuvole.

Dopo le consuete operazioni di vestizione sciistica nel parcheggio a fianco del Palazzetto Olimpico (ricordiamo che Bardonecchia nel 2006, in occasione dei Giochi Invernali, è stata una delle più rinomate… e rinnovate stazioni sciistiche), il GEB si è diviso in 2/3 gruppetti che hanno iniziato a “battere” con entusiasmo l’intero comprensorio, costituto nella sostanza da quattro interessanti “versanti”:

ü  Campo Smith (nostro punto di partenza mattutino e rendez-vous pomeridiano, con la sua cima “Colomion” (2.100 m);

ü  Les Arnauds, con il suo punto più alto “Pra Magnan” (2.180 m);

ü  Melezet (il versante più distante…), con la sua “Cresta Seba” (2.263 m) e il suo splendido punto panoramico “P.ta della Mulattiera” (2.400 m);

ü  Jafferau + Bardonecchia 2.000 (parte di comprensorio raggiungibile da Campo Smith con l’ausilio di una comoda ski-navetta), con la sua vetta “Jafferau”, la più alta in assoluto (2.807 m).

 

Dicevamo… il meteo ci ha regalato un sole “convinto” per tutta la giornata ed una temperatura davvero ideale (tra i -2°C mattutini e i +5÷6°C pomeridiani).

Condizioni della neve:

50÷70 cm sulle piste in quota, con forte presenza di neve “sparata” (anche da queste parti si è avvertita la crisi del “manto bianco”….); tuttavia, un ottimo fondo che “ha tenuto” per tutta la giornata…

Variegata la tipologia dei tracciati, dalle più semplici piste azzurre (che hanno garantito il giusto divertimento ai nostri principianti GEBBINI, ormai “quasi esperti”…) ai numerosissimi percorsi “rossi” (alcuni “semi-neri”…) che hanno impressionato per la loro lunghezza e i loro continui e piacevoli cambi di pendenza: piste davvero molto tecniche, spesso nel bel mezzo di larici e boschetti….

 

A proposito di boschi…

… se una “troupe” di Paperissima fosse per caso transitata in zona quella mattina, di certo non si sarebbe lasciata sfuggire il divertente “fuori programma” che ha visto protagonisti il nostro Presidente Mariosky ed un nutrito gruppetto di suoi fedeli seguaci… i quali, animati dalla bramosia sciistica, hanno improvvisamente deciso di “by-passare” ad una lunga coda nei pressi di una sciovia (ski-lift) di Melezet optando per un “curioso” tracciato fuori pista che avrebbe dovuto “condurre” (nel giro di qualche minuto) ad una pista alternativa…

...avrebbe dovuto perché, causa un difetto di orientamento (chiamiamolo così…), il “fuori tracciato” si è presto trasformato in un “calvario” lungo il percorso (a tratti ripido e ghiacciato) di una pista estiva da competizione per Mountain-Bike che, poco alla volta, ha visto il gruppetto di “sprovveduti” raggiungere il centro abitato di Melezet dopo circa un’oretta e pure 200 metri a piedi, con sci in spalla…

Che dire… anche queste sono esperienze!!

Di certo, ci siamo fatti grandi risate e lodevole è stata la “collaborazione” tra tutti lungo l’insolita discesa…

Ad ogni modo, il pomeriggio ha offerto la possibilità di “compensare” la strana avventura mattutina con numerose discese lungo il ripido ed emozionante tracciato della pista “Olimpica” di Melezet; …e c’è stato anche chi è riuscito a dedicare qualche mezzoretta alle interessanti piste sul versante di Jafferau, rimasto per molti inesplorato.

Giudizio complessivo davvero positivo:

nonostante i numerosi ski-lifts (principalmente in quota), che spesso non danno entusiasmo, anche se “riportano alla mente” tanti bei momenti passati, il divertimento è stato notevole grazie soprattutto ai fantastici “pistoni” (spesso discesi in solitario per via delle poche persone presenti…), teatro dei nostri scodinzoli…

Il ritrovo pomeridiano al pullman, per via dell’euforia generale, ha subito addirittura un ritardo!

Il nostro mezzo è ripartito, in una Bardonecchia “avvolta” ormai nel tramonto, alle 16.45.

Tuttavia, il viaggio di rientro è corso via rapidamente tra sonnecchi e i consueti “filmoni” (il patriottico “Capitan America” e il caotico “Transformers”…) consentendoci di superare in scioltezza le “barriere” di Torino e Milano, con arrivo puntuale a Brembate alle ore 20.

L’attenzione ora è rivolta alla SCIATA NOTTURNA programmata per la serata di sabato prossimo, 25 febbraio, sulle nevi “illuminate” di Madesimo (SO).

Vi aspettiamo numerosi, così come Vi invitiamo al ritrovo “in quei” di Palazzago (ristorante “La Palma”) – fissato per domenica 26 febbraio – per la FESTA SOCIALE GEB… tutti insieme con le “gambe sotto il tavolo”!!!

 

Arrivederci a tutti… e grazie per la partecipazione!

Alan             

 

 
 Presciistica
 Le Gite sugli Sci
 Corso Sci
 Weekend sulla Neve
 Non Solo Sci
 Tessera ed Assicurazione
 Area Download
 Galleria Fotografica
 Link  Amici
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

SCI CLUB G.E.B.
Via Sabotino, 8 - 24030 Brembate Sopra (BG)

Tel. 349.6159302 - e-mail info@sciclubgeb.com